I MITI E IL TERRITORIO nella Sicilia dalle mille culture. 

L'evoluzione del Caravaggismo nell'Arte Contemporanea.

La rassegna che vorremmo allestire – in collaborazione con l’Associazione Culturale Lab_04 con sede Marsala – nella splendida cornice della Chiesa San Pietro e Paolo di Marsala (17 marzo – 16 maggio 2018) costituirà la terza tappa di un percorso espositivo iniziato nel 2015 nel castello Normanno-Svevo di Salemi, la cui mostra curata da Franco Paliaga e diretta dall’Associazione Fiera Franca Ss. Salvatore nella figura di Andrea Maggio raccoglieva quarantanove opere avendo come soggetto principale l’influenza di Caravaggio e dei Fiamminghi nella pittura meridionale. Nella 2° edizione, estate 2017, si è voluto mantenere il titolo iniziale che aveva contraddistinto quella esposizione, I miti e il territorio nella Sicilia dalle mille culture, proponendo una seconda mostra intitolata L’Arte e la sua Contemporaneità: dai Caravaggisti ad oggi, ampliando così il ventaglio delle proposte figurative finalizzate a illustrare al pubblico la continuità tra il passato e l’oggi, comprendendo (180 opere circa) perciò anche gli esiti più moderni e contemporanei.

In questa nuova esposizione, intitolata L’evoluzione del caravaggismo nell’arte contemporanea, si vorrà dare maggiore spazio alla qualità delle opere composte (20 circa) di capolavori del passato come Francesco Furini, Nicolas Regnier, Bernardo Strozzi e Pietro Novelli, con opere realizzati da artisti contemporanei dotati di elevata tecnica e di grande genialità, amanti delle luci e delle atmosfere caravaggesche.

L’obiettivo che ci poniamo è quello di emozionare lo spettatore con le grandi tradizioni della pittura Seicentesca da Caravaggio a Ribera, mescolate in modo emozionante con l’anacronismo della pittura e della fotografia contemporanea per creare un esposizione che coinvolga lo spettatore attraverso un percorso plurisensoriale e surrealistico.

La cifra stilistica che si coglie è questa dialettica continua tra passato e presente, tra la bellezza manieristica tramandata dai grandi maestri e le tecniche moderne delle Arti visivi di artisti contemporanei proiettati nella continua innovazione.

La Mostra si fonde in un’atmosfera magica che sarà un modo estremamente originale e sapiente di guardare al passato, di nutrirsi di quell’arte e cogliere gli stimoli attualissimi, con la testa al futuro.


L'evoluzione del caravaggismo nell'arte contemporanea, Chiesa San Pietro (F.E.C.) Marsala, 17 marzo - 16 Maggio 2018. "Produzione Easy Vision”


KALOS | La Sicilia dell'arte contemporanea.

La 1° edizione della mostra Kalòs |la Sicilia dell’arte contemporanea  si è conclusa, e possiamo dichiararci soddisfatti della riuscita di questo progetto, avviato a febbraio 2018, quando abbiamo lanciato una call agli artisti, e che si è espressa nel vivo dell’esposizione dal 20 maggio al 03 giugno 2018.

È stata una mostra espositiva inedita che ha accolto, attraverso un’attenta  selezione da parte di una giuria eterogenea e qualificata nel settore, 60 opere di 45 artisti siciliani e non solo.

I vincitori di questa 1° edizione sono: Matteo Internicola con “Preludio” nella Sezione Pittura e Filippo Leto con “Pietà velata”  nella Sezione Scultura. Inoltre la giuria ha ritenuto di assegnare una particolare segnalazione alle opere “Gli occhi dell’anima” tela dipinta di Stefano Zangara e “Confronto” una scultura di Davide Fontana.

La mostra Kalòs | la Sicilia dell’arte contemporanea è un evento  organizzato dall’Associazione Lab_04 in collaborazione con l’Associazione culturale “Fiera Franca SS. Salvatore”, a cura del prof. Franco Paliaga, e che si è valsa del  patrocinio del Ministero dell'Interno, della Regione Sicilia, dell’Assessorato ai Beni Culturali della Regione Sicilia, della Sovrintendenza dei Beni Culturali di Trapani, e del Comune di Marsala.

Il nostro obiettivo principale è stata la promozione e divulgazione degli artisti attraverso una mostra ricercata e, contemporaneamente, anche una adeguata comunicazione, che continua al di là della mostra stessa. Infatti sia durante i giorni dell’esposizione, che nelle settimane successive, alcuni artisti sono stati messi in contatto con collezionisti e appassionati d’arte. Questo immediato risultato è arrivato perché Kalòs è stata una mostra fresca e gioiosa, che ha catturato l’attenzione di un pubblico variegato e interessato, raggiungendo sui social di Lab_04 delle visualizzazioni altissime: per esempio 7500 in un solo giorno per l’album fotografico della inaugurazione e vernissage. Tuttavia ci preme far emergere che questa mostra espositiva si è davvero posta come un luogo di confronto e condivisione tra gli artisti, che hanno dialogato sulla ricerca del senso del bello come scambio tra la creatività di ogni singolo artista e tutta la produzione artistica contemporanea, ognuno secondo il proprio sentire.

Un ringraziamento particolare a tutti voi artisti che avete partecipato da parte di tutto il team di Lab_04: Loredana Meo Presidente e Direttore artistico, Vinziana Rizzo Co-fondatrice e Responsabile della comunicazione, Ivano Filippi Grafico pubblicitario, Stefania Di Girolamo Web Designer, Andrea Maggio Direttore artistico dell’Associazione “Fiera Franca SS. Salvatore” e Responsabile del coordinamento e allestimento per Lab_04, Pamela Giampino Giornalista e Addetta stampa.

La mostra è stata realizzata grazie al contributo degli sponsor che hanno voluto legare la loro azienda a un evento di promozione e valorizzazione dell’arte: Edilcarpentiere S.r.l., Elettroservice di Alfredo Borghi Gentile, Azienda Agricola Baglio dei Fenici di Paola Di Pietra, Vivaio Angileri Piante Ornamentali, Ristorante Fratelli Pappalardo, Associazione Strada del Vino di Marsala.

Ecco, in ordine sparso, tutti gli artisti che ci hanno accompagnato in questa avventura:

Cocchiara Domenico - Zangara Stefano - Pizzolato Maria Grazia - La Sala Tommaso - Caputo Ilaria - Grammatico Rosy - Noto Serena - Renaux Emmanuel - Carolla Jonny - Salerno Gaetano - Giacalone Jessica - Badalà Riccardo - Basile Vincenzo - Stocco Michele - Giannettino Gianni - Attaguile Marzia - Gerardi Delia - Currò Giuseppina - Vitaggio Paola Fortunata - Sofia Nancy - Noto Aurora - Sarzana Aurelio - Accardo Tiziano - Stanislao Vincenzo - Gelain Fiorella - Vadalà Maria Felice - Accardo Graziano - Musillami Francesco - Cammara Daniela - Culicchia Laura - Rizzo Mario - Genna Gloria - Carnabuci Vincenzo Daniele - Rosina Francesco - Marino Salvatore - Cruciata Daniela - Criscenti Ylenia - Costa Mamy - Marascia Manuela - Internicola Matteo - Salemi Celestina - Criscione Alberto - Ficarotta Roberta - Fontana Davide - Leto Filippo - Lisciandrello Emanuele - Pagliaro Francesca.



L'ARTE E LA SUA CONTEMPORANEITA' nella Sicilia Barocca.

La rassegna che abbiamo allestito nella splendida cornice del complesso Monumentale “Civic Center” di Mazara del Vallo (21 dicembre 2018 – 6 gennaio 2019) costituisce un’altra tappa di un percorso espositivo iniziato nel 2015 nel castello Normanno-Svevo di Salemi, la cui mostra fu curata da Franco Paliaga e diretta dall’Associazione Fiera Franca Ss. Salvatore nella figura di Andrea Maggio.

A un anno dal grande successo della mostra espositiva I MITI E IL TERRITORIO nella Sicilia dalle mille culture. L’Arte e la sua Contemporaneità: dai Caravaggisti ad Oggi, tenutasi presso il complesso monumentale del Collegio dei Gesuiti di Mazara del Vallo (7 luglio al 24 settembre 2017), l’associazione – grazie all’inesauribile impegno dei suoi fondatori, in collaborazione con gli studiosi e collezionisti – ha voluto continuare il progetto presentando la 1° Edizione “L’arte e la sua contemporaneità nella Sicilia Barocca, con lo scopo di rappresentare sempre un importante veicolo per la promozione della conoscenza dell’arte e della cultura locale. L’opera di valorizzazione del nostro patrimonio storico e architettonico continua e si amplia. Il lavoro che la nostra associazione, sulla scia di quelle precedenti, ha compiuto in questo senso dimostra che la volontà e le idee possono sormontare tutte le difficoltà.

L’esposizione, a differenza del passato, è finalizzata alla promozione e valorizzazione dell’Arte visiva contemporanea. S’individuano, infatti, due categorie di partecipazione: opere concesse da collezionisti privati del territorio, che vanno dall’antico a oggi); e opere concessi dagli artisti Contemporanei. La Mostra, infatti, si fonde in un’atmosfera magica che sarà un modo estremamente originale e sapiente di guardare al passato, di nutrirsi di quell’arte e cogliere gli stimoli attualissimi, con la testa al futuro. Il connubio tra arte antica e contemporanea in un’esposizione d’arte non è molto frequente nelle Mostre di oggi, che solitamente si concentrano su un settore. Tale interessante particolarità caratterizza la nostra missione nella figura del direttore artistico Andrea Maggio.

L’esposizione offrirà al visitatore uno spaccato, seppur breve e circoscritto, delle opere di quegli artisti italiani e stranieri che ebbero ed hanno un qualche legame con la Sicilia Barocca, costituendo così un ideale fil rouge nazionale ed europeo. La mostra potrà contribuire a suscitare e stimolare al pubblico un forte interesse nei confronti della pittura, con la sua evoluzione dall’antica al moderno-contemporaneo fino all’artista di oggi.

Per il territorio questa mostra rappresenterà un altro obiettivo da raggiungere dal punto di vista storico e artistico, e saprà dare sicuramente un altro orizzonte nel conseguire una fattiva filosofia imprenditoriale, speranzosa di sinergia e partenariato tra istituzioni e soggetti privati del territorio. Il nostro obiettivo principale è comunicare questi messaggi e stimoli riflessi, iniziando dai piccoli studenti “ma grandi e futuri cosmopoliti”, trasmettendo loro i valori della tradizione che da secoli sono trasmessi da generazione in generazione.

Il progetto, mira a promuovere lo sviluppo economico e culturale dell’area interessata, creando temporaneamente un punto di riferimento nell’ambito artistico-culturale con lo scopo di promuovere la valorizzazione del patrimonio culturale (attrattori culturali e naturali) in una logica di sviluppo del territorio ai livelli distrettuali. La capacità del progetto è conseguire effetti di spill – over e contaminazione in altri settori, con la possibilità di sviluppare nuova occupazione e ampliamento del mercato di riferimento in termini culturali e turistici, basati, su proiezione realistica dei flussi di fruizione dei beni culturali e degli “attrattori”, sulla correlata capacità di sviluppare una domanda culturale (Audeince Development), e altre esternalità positive nei rispettivi ambiti produttivi.


Inaugurata mostra: L'Arte e la Contemporaneità nella Sicilia Barocca, Civic Center Mazara del Vallo, 21 dicembre 2018 - 6 gennaio 2019. "Pubblicato dal Sindaco On. Nicola Cristaldi”.