I MITI E IL TERRITORIO nella Sicilia dalle mille culture. 

L'arte e la sua Contemporaneità: dai Caravaggisti ad Oggi.

La conoscenza dei Valori Culturali è un elemento imprescindibile dello status di essere umano e la consapevolezza di ciò che significa essere abitanti di un territorio implica la appartenenza ad un gruppo che deve alimentare questa sua costitutiva dimensione sociale. L’Associazione Culturale Fiera Franca Santissimo Salvatore, sin dalla sua nascita, ha avuto come unico scopo quello di promuovere la cultura riconoscendone il suo cruciale ruolo (antropologico) nella formazione identitaria degli individui e della loro comunità. Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza, spinti da questo desiderio profondo di “fare conoscere” Arte e Territorio, si è proceduto alla realizzazione di questa seconda edizione de I Miti e il Territorio nella Sicilia delle mille cultureCambia lo scenario di fruizione delle opere ma gli interpreti sono gli stessi, ovvero L’Associazione Fiera Franca SS Salvatore, che nella meravigliosa cornice del Collegio dei Gesuiti, fiore all’occhiello dell’architettura mazarese, ha voluto dare seguito, mantenendo la promessa, per continuare il discorso iniziato nel 2015 al Castello Normanno Svevo di Salemi. Una occasione unica per potere ammirare, tutte insieme, opere d’arte che rappresentano Miti e Territorio in Sicilia di ieri e di oggi, nonché un’occasione unica per visitare un luogo di fortissimo interesse, della città di Mazara del Vallo, in fine, un momento importante per riscoprire Tommaso Maria Sciacca, artista mazarese, da sempre al centro dell’interesse, essendone promotrice, degli approfondimenti condotti dall’Associazione.

A due anni dalla prestigiosa iniziativa, prosegue quindi nella sua funzione di ente organizzatore di manifestazioni, eventi e iniziative con l’unico obiettivo di favorire la promozione culturale, storica e artistica del territorio. L’associazione, grazie all’inesauribile impegno dei suoi fondatori, in collaborazione con gli studiosi e collezionisti, hanno voluto continuare il progetto presentando la 2° Edizione “I Miti e il Territorio nella Sicilia dalle mille culture. L’arte e la sua contemporaneità: dai Caravaggisti ad Oggi”, con lo scopo di rappresentare sempre un importante veicolo per la promozione della conoscenza dell’arte e della cultura locale. Il progetto, a differenza della scorsa edizione, segue un percorso culturale che va dal XVI secolo ai giorni nostri – composti da opere di autori siciliani ed opere provenienti da collezioni private del luogo – con una esposizione presso il complesso monumentale del “Collegio dei Gesuiti” di Mazara del Vallo, dove si potrà ammirare la straordinaria mostra con alcune opere, per la maggior parte inedite, di grande qualità.

La presenza dei grandi pittori italiani e stranieri contribuisce a inserire la Sicilia nell’orbita dei movimenti europei dell’epoca, nell’ambito delle trasformazioni artistiche avvenute in quei secoli, così che essa veramente divenne la terra “dalle mille culture”. Sia le opere dei pittori antichi di tendenza caravaggesca e fiamminga, sia quelle eseguiti dai pittori moderni/contemporanei, in particolare di tradizione locale, contribuiscono ad accrescere il “mito” della pittura barocca in Europa – con dipinti di eccezionale qualità e rara bellezza – e della pittura nostrana di oggi, qui esposti al pubblico per il piacere dei visitatori. 


L'arte e la sua Contemporaneità: dai Caravaggisti ad Oggi, Collegio dei Gesuiti, Mazara del Vallo, 8 luglio - 24 settembre 2017.